Porsche Open: Terza giornata per i “Ritardari”

Porsche Open: Terza giornata per i “Ritardari”

 

Conclusa  la terza giornata di golf del Porsche European Open in Baviera con gli organizzatori che, dopo i cospicui ritardi per nebbia subiti nei giorni precedenti e i molti giocatori fermi ancora a solo 18 buche completate, decidono di far completare soltanto il secondo giro. I giocatori in gara domani saranno ancora costretti agli straordinari cioè 18 buche la mattina e 18 buche finali il pomeriggio fino a tarda serata. Nessuno è stato in grado di superare il francese Alexander Levy saldo in testa alla classifica con due giri da record (-17 , 62-63),si avvicinano con ottime prestazioni a 4 colpi lo svedese Michael Jonzon (-13 , 66-63)e l’inglese Ross Fisher(-12, 65-65). Dopo di loro un folto gruppetto a -11 : l’austriaco Bernd Wiesberger(63-68) e i due tedeschi Martin Kaymer(63-68) e Florian Fritsch(67-64). Lontano dalle posizioni calde troviamo Thomas Pieters (71-67), il componente del team europeo di Ryder cup 2016, non si è trovato comodo nei green con il putter e impreciso con il gioco corto. Peggio di lui l’irlandese Padraig Harrington(-3, 71-68),Ernie Els  e il nostro Matteo Manassero che non hanno evitato il taglio e si vedono costretti a fare le valigie. Le nostre speranze erano riposte in Renato Paratore(-6, 65-71), autore di un ottimo primo giorno in seconda posizione, ma scivolato oggi in 30esima posizione frutto di un giro in par non brillante e sottotono.

Vedremo domenica
chi saprà approfittare delle pressanti e frenetiche condizioni di gioco e dei passi falsi da parte del francese Levy….se li farà!!!

Autore

Collaboro con il sito dotgolf da poco ma sono uno sportivo con la S maiuscola sempre stato appassionato e cultore anche di sport "minori"...golf come passione giocata ,nel cuore il pallone sia da calcio che da basket(professionista in serie B). Sogno di entrare in un team Sky tipo le vicende "momenti di golf".

Articoli Correlati