Sprint deciso al The Players Championship, ottimi Day e Molinari

Sprint deciso al The Players Championship, ottimi Day e Molinari

Il day 1 va al numero 1, a Jason Day, grande sprint all’avvio per lui (-9). Non è da meno Justin Rose (-7) e un Francesco Molinari in grande spolvero (-6). Difficile partenza per Jordan Spieth, Rory McIlroy (83°) e per Adam Scott (103°) e Henrik Stenson (135°).

Le prime posizioni – Jason Day parte subito forte al The Players Championship con uno sprint che lo porta a -9, con 63 tocchi, a pareggiare il record del circuito. Il numero 1 al mondo fa la voce grossa e con 9 birdie puliti va al comando e avvisa tutta la truppa degli inseguitori che dovranno impegnarsi parecchio per tenere il passo. Dietro a lui 5 atleti a due distanze: Cameron Tringale, Shane Lowry, Brendan Steele, Bill Haas e Justin Rose con 65 tocchi (-7). Subito dietro, al 7° posto, si segnala un grande sprint anche per Francesco Molinari; ottima la sua partenza: 6 birdie, bogey e 1 eagle alla buca 2 per un totale di 66 tochhi, -6. Insieme all’atleta italiano che appare in forma, dopo il  17° posto della settimana scorsa al Wells Fargo Championship (Qui, l’articolo dedicato), Hudson Swafford, Ernie Els, Daniel Berger e Boo Weekley.

Chi segue – Partenza più lenta per Paul Casey, Hideki Mitsuyama e Billy Horschel con 68 colpi (-4) al 23° posto. Bubba Watson e Ian Poulter seguono, 33° con 69 tocchi. Al 41° posto troviamo Graham  DeLaet, Danny Willett, Phil Mickelson e Dustin Johnson con 70 colpi (-2).

I campioni in difficoltà – Gara partita piuttosto male per molti nomi noti: Jordan Spieth, Rory McIlroy, Rickie Fowler, Tony Finau, Louis Oosthuizen e Sergio Garcia sono tutti appaiati al 83° posto, a pari con par. Altri ancora se non cambiano marcia, se non danno corpo ad un deciso sprint nella seconda giornata, rischiano il taglio. Tra questi Charley Hoffman e Adam Scott 103° (+1), con Henrik Stenson che, in virtù di una prima giornata conclusa a +3, è solo 135°.

La foto è tratta da You Tube.

Autore

Articoli Correlati