Ciao Teodoro

Ciao Teodoro

Ciao Teodoro, due semplici parole che racchiudono un grande dolore. Teodoro un nome con il quale troppe volte si ha scherzato scrivendolo Teo D’Oro, perché sei stato, anzi sei oro lucente per il mondo del golf, ma ancora di più per le persone che ti vogliono bene. In appena sedici anni sei riuscito a scrivere pagine indelebile sul grande libro del golf italiano. Sei il Campione Italiano in carica, hai raccolto tanti importanti successi nazionali ed internazionali in così pochi anni. Ma oggi voglio ricordare il Teodoro ragazzo, sempre sorridente e gentile. Tutti quelli che ti conoscevano ti volevano bene. Ho avuto la fortuna di conoscerti e l’onore di farmi dare dei consigli in campo pratica, un pomeriggio a Lanzo. In questo club hai iniziato la tua carriera, ma la cosa più importante che a Lanzo hai trovato una seconda famiglia che ora si stringe forte per salutarti e trovare la forza per andare avanti. Una malattia fulminante ti ha portato via, ti ha colto proprio mentre facevi la cosa che ti piaceva di più e che ti riusciva meglio, mentre affrontavi un importante torneo in Finlandia. Noi che rimaniamo, con uno stupore infinito davanti al mistero della vita, ci ricorderemo sempre del tuo sorriso e della gioia che provavi sui campi di golf. In questi momenti insopportabili ci stringiamo forte alla tua famiglia e a tutti i tuoi amici.

Autore

Articoli Correlati