71° Open d’Italia presented by Damiani: Le interviste dopo il primo turno

71° Open d’Italia presented by Damiani: Le interviste dopo il primo turno
LE INTERVISTE – “E’ stato un ottimo inizio – ha detto Francesco Molinari – come l’anno scorso, forse anche meglio. Sono partito subito molto bene con birdie sulle prime due buche, poi ho avuto un momento di assestamento e sulle seconde nove sono riuscito ad accelerare il ritmo. Tutto bene, però, è solo una partenza. C’è pressione su di me, ma il fatto di essere in vetta non l’aumenta. Ero teso e nervoso sulle prime buche, anche perché c’è molto in palio questa settimana, poi sono riuscito a gestire bene le emozioni”. Nel suo score sei birdie senza bogey come per Wiesberger, ventinovenne viennese con due titoli nell’European Tour.
Edoardo Molinari ha spiegato: “Non sono riuscito a prendere il ritmo giusto, faticando soprattutto nei tee shot. Per il gioco espresso, il ‘meno 1’ va considerato un ottimo score. Qualcosa non ha funzionato, ma non so spiegarmi il perché. Nei giri di prova tiravo diritto dal tee e oggi invece non sono stato molto preciso. Inoltre un errore alla seconda buca ha influito sull’aspetto psicologico”. Nel suo score due birdie e un bogey.
Un po’ deluso Matteo Manassero: “Non è stato un giro molto soddisfacente. Il campo si è confermato complicato e se non si centrano i fairway, è arduo avvicinarsi alla buca senza alzare gli score. Nelle seconde nove buche, le prime del percorso poiché ho iniziato dalla 10ª, sono riuscito a crearmi più occasioni per il birdie, ma non le ho sfruttate come avrei voluto”. Per lui tre birdie, due bogey e un doppio bogey.
Edoardo Raffaele Lipparelli, 17enne nativo di Frosinone, tesserato per il circolo ospitante e componente del team azzurro che ha recentemente conquistato il titolo europeo Boys, ha detto: “Ho effettuato un giro quasi perfetto. Ho segnato quattro birdie, senza bogey, e sono riuscito a salvare il par in situazioni difficili. Sto giocando in casa e, a parte il fatto di disputare un torneo importante con i professionisti, provo un’ulteriore emozione perché mi stanno seguendo tanti miei amici”.
 
SUCCESSO DI PUBBLICO: 7.000 LE PRESENZE – Sono stati ben settemila gli spettatori che hanno seguito la prima giornata del 71° Open d’Italia presented by Damiani, ben 1.500 in più rispetto alla stessa giornata della scorsa stagione. Tanti i motivi dell’incremento a iniziare dall’ingresso gratuito, una rinnovata scelta vincente della Federazione Italiana Golf per uno spot promozionale irrinunciabile, fino al clima di vacanza, che ha certamente avuto il suo peso, e alla parte tecnica che va dalla qualità del field alla possibilità di vedere uno degli idoli di casa, Francesco Molinari, in corsa per un posto nella compagine europea di Ryder Cup.
 
NON SOLO OPEN – Giornata movimentata anche fuori dai fairway per le numerose iniziative che hanno coinvolto i presenti al torneo. In mattinata gran movimento nella tenda Rolex per un incontro con la stampa, poi nel pomeriggio al Villaggio Commerciale sono stati molto seguiti Emanuele Canonica e lo spagnolo José Maria Olazabal nella  “Questions and Answers” condotta dall’ex giocatore e ora commentatore di Sky Silvio Grappasonni. Numerose le domande, parecchie inerenti la prossima Ryder Cup.
Il tema della buona cucina è stato trattato in diretta da Giancarlo Morelli, chef di fama internazionale, a capo del servizio di catering per il Villaggio Ospitalità, per il Villaggio Commerciale, per la players lounge e per il media center. Nella Open Lounge by Pomiroeu nel Villaggio Ospitalità ha preparato alcuni dei suoi piatti dando spiegazioni, ma ovviamente senza rivelarne i segreti.
Tre componenti della squadra nazionale professionisti, Lorenzo Gagli, Marco Crespi e Andrea Pavan sotto la guida del responsabile tecnico Massimo Scarpa, si sono esibiti in una clinic in cui ogni componente del team si è espresso con i suoi colpi migliori. Gli spettatori hanno interagito con i giocatori e alcuni hanno pure eseguito colpi ricevendo preziosi consigli.
Per i giovanissimi sono iniziati gli appuntamenti, che proseguiranno fino al termine del torneo,  con Club Med e con US Kids. Nello spazio Club Med i giovani ospiti dai 4 ai 12 anni possono vivere un’esperienza senza eguali all’insegna di divertimento, scoperta e apprendimento, in totale sicurezza. Bambini anche ospiti di US Kids, che possono giocare a golf su un campo di pitch & putt aperto tutto il giorno.
Per domani altro programma nutrito con due Special Events ai quali potranno assistere gratuitamente tutti gli spettatori. “Questions and Answers” alle ore 14,30 con Francesco Molinari e Darren Clarke al Villaggio Commerciale, presentati da Silvio Grappasonni,  e alle ore 18 il “Matteo Contest by Rolex” nel percorso di Pitch&Putt, presentato dallo showman Marco Berry. Il veronese sarà simultaneamente capitano di due squadre, una maschile e una femminile, formate dai vincitori dei Campionati Nazionali e Internazionali Under 14 e Under 12 e dai migliori classificati dei rispettivi ranking giovanili al 31 luglio. I contendenti si affronteranno in una gara di approcci e ogni giovane del team campione avrà a disposizione una domanda speciale da fare a Matteo.  
Due gli appuntanmenti nel Villaggio Ospitalità: presso la Tenda Jaguar per la consegna della “Pallina d’Oro 2014” dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti e per un cocktail nello Spazio Damiani, Presenting Sponsor del torneo, l’azienda leader nel mercato italiano nella produzione e nella commercializzazione di gioielli di alta gamma.
 
FORMULA DI GARA E MONTEPREMI – Il torneo, fiore all’occhiello dell’Italian Pro Tour, il circuito delle gare nazionali allestite dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG, si disputerà sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 65 classificati dei 156 partenti, i pari merito al 65° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di ammissione. Il montepremi è di 1.500.000 euro con prima moneta di 250.000 euro.
 
IL PERCORSO – Il Percorso Blu (metri 6.951, par 72) del Circolo Golf Torino ha subito lavori di restyling avviati nel 2006 dall’architetto canadese Graham Cooke e seguiti dal presidente Lorenzo Silva e da Piero Cora, che ne hanno migliorato ulteriormente le già ottime caratteristiche. Si sta rivelando un severo test per i concorrenti obbligati alla precisioni per non ritrovarsi con la pallina in un rough abbastanza complicato, Inoltre i green si stanno indurendo, tuttavia il campo ha ricevuto elogi da tutti i partecipanti per l’ottima preparazione.
 
BUCHE IN UNO – Nella prima giornata nessun concorrente è riuscito a realizzare la “hole in one” alla buca 8 (par 3, metri 178) dove è in palio una preziosissima parure Juliette di Damiani del valore di 350.000 dollari. Solo nella giornata di domenica la Jaguar assegnerà un’auto F-Type Coupè, del valore di circa 70.000 euro, a chi avrà la ventura di centrare per primo con un solo colpo la buca 16 (par 3, metri 201).
 
GLI ORARI SU SKY – La TV satellitare SKY teletrasmette in diretta e in esclusiva il 71° Open d’Italia presented by Damiani sui canali Sky Sport 2 e 2 HD con i seguenti orari: venerdì 29 agosto, dalle ore 11,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 18,30; sabato 30, dalle ore 13 alle ore 17; domenica 31, dalle ore 13 alle ore 17,30. Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e di Massimo Scarpa.
Le dirette sono anticipate e seguite da Studio Golf, della durata di 30 minuti. In studio Francesca Piantanida.
 
INTERNET – Le notizie e le informazioni relative alla manifestazione sono on line sul sitowww.openditaliagolf.com e sui social network @italianopen Twitter, Facebook e Instagram (openditaliagolf). Tutto l’Italian Pro Tour può essere seguito sul sito www.italianprotour.com e sui social network twitter, facebook @Italianprotour e instagram (golfitalianprotour).

Autore

Articoli Correlati