Retief Goosen: “Tiger Woods ha finto il dolore al ginocchio”

Non ha peli sulla lingua Retief Goosen, campione sudafricano vincitore nel 2001 e nel 2004 dell’US Open.

Nel mirino ci sarebbe Tiger Woods, neo vincitore dell’US Open al termine di una sfida estenuante contro Rocco Mediate, conclusasi solo alla 19esima buca supplementare.

Stando alle sue dichiarazioni rilasciate alla Bbc, il dolore al ginocchio, spesso accusato da Woods in gara, sarebbe stato una scusa per giustificare una prestazione non proprio eccellente.

“Si è visto fin da subito che quando tirava colpi sbagliati il ginocchio gli faceva male e quando i colpi erano giusti il dolore spariva”, ha dichiarato Goosen alla Bbc.

Woods ha subito ad aprile la sua terza operazione al ginocchio e ha ammesso di aver contravvenuto agli ordini del medico per poter giocare.

Una spiegazione che a Goosen non deve esser risultata convincente, tanto che ha confermato che avrebbe potuto benissimo simulare il dolore al ginocchio.

“Avete visto che quando mandava la pallina in buca e si piegava sulle ginocchia per festeggiare il ginocchio non gli faceva male”, ha aggiunto il sudafricano.

“Nessuno può sapere se mostrasse di essere dolorante apposta o se avesse veramente dolore al ginocchio, credo che se avesse avuto problemi non avrebbe giocato, ma è stata comunque una grande vittoria”, ha concluso Goosen.

Invidia a parte, queste dichiarazioni non sono passate del tutto in silenzio.

Interpellato dal Times a questo proposito, Goosen si è prima giustificato dicendo che si trattava di una battuta per poi confermare quanto detto.

“Nessuno sa se Tiger provasse dolore o meno, ma se fosse stato realmente dolorante si sarebbe ritirato”, ha voluto precisare ancora una volta.

l.c.

per la foto www.flickr.com/photos/jsand/2444378970/

Autore

    Articoli Correlati